aglio.jpg
visualaglio1.jpg
visualaglio4.jpg
visualaglio5.jpg

Storia del Consorzio

consorziologo.jpgDopo un iter iniziato nel 2009, l’aglio bianco polesano ottiene dall’Unione europea il marchio Dop nel 2010. Il 21 dicembre 2010 presso la Camera di commercio di Rovigo è stato costituito il Consorzio di tutela dell’aglio bianco polesano Dop, con la collaborazione dell’Azienda speciale per i mercati ortofrutticoli di Lusia e Rosolina, della Camera di commercio di Rovigo e della cooperativa Il Polesine, che è stata il comitato promotore del marchio Dop.

Funzioni del Consorzio di tutela dell’aglio bianco polesano Dop
Il Consorzio opera, secondo le direttive del Ministero, per tutelare e promuovere la denominazione Aglio bianco polesano Dop. Collabora con i produttori ed i confezionatori che intendono adottare il disciplinare di produzione dell’aglio bianco polesano.
Condizione indispensabile per fregiarsi del marchio Dop è quella che il produttore venga regolarmente certificato dal Csqa di Thiene (Vi), l'ente certificatore incaricato, condizione necessaria anche per il confezionatore.

Composizione del Consorzio
Il Consorzio ad oggi è formato da 29 soci e da statuto è aperto ai soli produttori (25) e confezionatori (quattro) del prodotto.
Il presidente eletto dal cda è Massimo Tovo di Sarzano (Ro), classe 1969.
Il Consorzio è trasversale rispetto alle associazioni di categoria del settore primario, ed accoglie aziende iscritte sia a Coldiretti, sia Confagricoltura e Cia.

Consiglio di amministrazione del Consorzio
Il consiglio di amministrazione del Consorzio di tutela dell’aglio bianco polesano Dop da statuto è composto per due terzi da soci produttori ed un terzo dai soci confezionatori. Il cda è stato eletto nel 2011 e rimane in carica tre anni.

Condividi

Facebook
Twitter
Email
Consorzio di tutela Aglio bianco polesano DOP | Piazza Garibaldi, 6 | 45100 ROVIGO Italia | email: consorzioagliobiancopolesano@legalmail.it